HFO

I refrigeranti HFO Hydro-Fluoro-Olefine derivano dal propano e sono composti, come gli HFC, da idrogeno, fluoro e carbonio. Per effettodella loro struttura chimica sono sostanze che risultano essere instabili una volta rilasciate in atmosfera e che quindi si decompongono rapidamente. A differenza dei refrigeranti HFC, perciò, non si accumulano in atmosfera riducendo notevolmente l’effetto serra.Poichè non contengono cloro non provocano nemmeno danni all’ ozono atmosferico. Per tali ragioni vengono considerati refrigeranti ecologici. 

Prezzo e qualità al Vostro servizio

Chiamaci al +39 333 8891352
null

L’R1234ZE rappresenta un’alternativa sostenibile ai refrigeranti HFC tradizionali sia per i chiller sia per il condizionamento commerciale e residenziale. Adatto per tutte le applicazioni a media temperatura come pompe di calore, refrigeratori, distributori automatici, essiccatori o impianti in cascata con CO2 per refrigerazione commerciale. Viene usato come componente in alcune miscele zeotrope: R444A (83%), R448A (7%), R450A (59%). L’R1234ZE ha una classificazione di sicurezza A2L anche se alle normali temperature ambiente risulta essere difficilmente infiammabile.

null

L’R1234YF viene utilizzato nei climatizzatori degli autoveicoli in quanto non si può più impiegare l’R134A. La sua classe di sicurezza è A2L (leggermente infiammabile). Ha bassa tossicità e non risulta cancerogeno, anche se non deve essere bruciato. Il suo GWP è inferiore a 1. L’R1234YF ha pressione di vapore molto simile a quella dell’R134A. Richiede un olio di tipo PAG specifico.

null

L’R1234zd, è la molecola di sviluppo recente, con un valore di GWP < 1 e, caratteristica estremamente importante, non è infiammabile (classe A1), è già stata utilizzata con successo nel settore della propellenza (aerosol) e adottato da primari costruttori di chiller, quali Trane per la sua serie E CenTraVac®.